Yogurt e PNL

Cos’hanno in comune lo yogurt e la PNL?

Quello che stiamo per raccontare in questo articolo non ci farà avere molti amici nel mondo italiano della PNL e lo sai perché? Perché diremo cose che si scoprono solo frequentando certi corsi e… che è meglio non siano dette.

Noi pensiamo che la franchezza e la trasparenza siano importanti per far crescere e sviluppare una disciplina così tanto promettente e criticata come la Programmazione Neuro Linguistica (PNL), per questo motivo ci battiamo da anni nell’informazione al pubblico.

Ma che cosa c’entra la PNL con lo yogurt?

Pochi sanno che una delle più numerose associazioni di PNL (che trova molti seguaci anche qui da noi in Italia) utilizza una pratica a dir poco particolare. Al momento del ricevimento del certificato (internazionale) tanto sbandierato nel marketing dei corsi, gli allievi più attenti si accorgono di una cosa, che li fa a dir poco imbestialire:

Cavolo il certificato ha la scadenza!!! Ma che cos’è uno yogurt?!?

I certificati recano in piccolo la scritta in inglese (che molti nostri connazionali non vedono o, ahinoi, non capiscono) che stabilisce la data di scadenza del certificato che è di 2 anni dalla sua emissione.

Ma come???

Come ti saresti sentito se, quando hai conseguito il tuo bel diploma di scuola superiore, avessi visto in basso sul diploma stesso a destra la famigerata scritta “scade il …”, cosa avresti fatto?

La differenza è che qui chi ha partecipato ai corsi ha anche versato dei bei soldi.

Una volta interpellato il “trainer” (colui che forma le persone nei primi 2 livelli internazionali della PNL Practitioner e Master Practitioner), in realtà anche lui a sua volta “trainer a scadenza”, minimizza dicendo (talvolta un po’ in imbarazzo… sarebbe stato meglio che la persona non se ne fosse accorta), che basta inviare la richiesta alla scadenza e te lo rinnovano.

Come??? Te lo rinnovano?!?

E l’arguto pensatore chiede allora:

E cosa succede se non me lo rinnovano?

E in quel momento sì che la situazione per il “trainer a scadenza” si fa veramente imbarazzante.

Hai investito tempo e denaro per fare un percorso, ti sei conquistato (in quei corsi si fa per dire, visto che il certificato lo danno a tutti senza esami… tanto scade…) il tuo bel “international certificate” con tanto di applauso finale e… il tuo certificato può evaporare dopo 2 anni?

Il “trainer a scadenza”

Sembra proprio una trovata geniale: il “trainer a scadenza” non deve sbattersi a fare gli esami (richiede tempo, energia, tutor preparati…), dà l’ “international certificate” a tutti nel tripudio generale (tra applausi, abbracci e strette di mano), nel momento di massima contentezza piazza un bel corso successivo… mica male no… se non fosse per quel qualcuno che si accorge della cosa…

E questo “trainer a scadenza” si rende conto troppo tardi del rischio del suo gioco: ha affidato la sua carriera di formatore PNL ad un’associazione, che lui pubblicizza come la non plus ultra e che può cancellarlo dai “trainer certificati a scadenza” semplicemente non rinnovandogli il certificato o chiedendogli chissà-che-cosa per il rinnovo. Bella roba eh…

Tanti di questi “trainer a scadenza” operano in buona fede e sinceramente ci spiace facciano parte, talvolta in modo inconsapevole, di un meccanismo che arricchisce (tipicamente i vertici), non controlla la qualità (i certificati vengono dati a tutti) e si riserva il diritto di poter “cancellare” la certificazione, a propria insindacabile discrezione.

Chi si interessa alla PNL merita di più

Noi crediamo che i partecipanti meritino di più molto di più, che il mondo della PNL meriti di più molto di più.

Percorsi strutturati (che di questi tempi sono sempre un compromesso dato che le persone cercano corsi il più possibile brevi), alta qualità formativa (con trainer formati e testati prima di ricevere il loro certificato) e, per chi desidera la certificazione, seri test comportamentali e scritti per valutare il saper fare ed il sapere. E certificazioni VALIDE PER SEMPRE sia per i trainer che per gli allievi che attestano il valore acquisito (saper fare oltre che sapere) e dimostrato dalla persona che li esibisce.

Speriamo che questo articolo contribuisca a migliorare il mondo della PNL, specialmente in Italia, ne abbiamo bisogno.


Guida gratuita per scegliere consapevolmente

Cosa considerare prima di scegliere l’istituto di formazione nel quale formarsi in PNL? La Scuola di Alta Formazione Talenti ha realizzato una guida gratuita per punti che puoi trovare qui: checklist scelta istituto PNL

Ultima opportunità per formarsi per diventare trainer in PNL con uno dei co-fondatori della disciplina in Italia, in italiano? (certificati validi per sempre 😉 )

Ultima edizione (2019) del percorso internazionale per diventare trainer in PNL con la prima associazione di PNL al mondo, in Italia, in italiano, con la co-docenza di uno dei co-fondatori della PNL e con certificati validi per sempre, maggiori informazioni: https://talentigroup.it/trainer-pnl

Percorsi di formazione in PNL accreditati

Percorsi di certificazione in PNL della Scuola di Alta Formazione Talenti, con certificati (validi per sempre) della prima associazione di PNL al mondo (poche edizioni disponibili):

Professional Practitioner in PNL

Professional Master Practitioner in PNL

NLP Trainers Training

PNL: i ruoli di Bandler, Grinder e Pucelik alle origini della PNL

I co-fondatori della PNL: Bandler, Grinder, Pucelik

I co-fondatori della disciplina originariamente chiamata Meta (fonte Frank Pucelik) e successivamente denominata Programmazione Neuro Linguistica (PNL) sono stati tre (e non due come molti erroneamente pensano): in rigoroso ordine alfabetico Richard Wayne Bandler, John Thomas Grinder e Franklin Robert “Frank” Pucelik (più semplicemente Richard Bandler, John Grinder e Frank Pucelik), come abbiamo già visto in altri contributi (citati in fondo all’articolo).

Ruoli e contributi alle origini della PNL

Il nostro responsabile didattico, dott. Andrea Frausin, ha chiesto a Frank Pucelik in un’intervista del 2015 (visibile nel presente contributo con sottotitoli in italiano) quali erano stati i ruoli ed i contributi dei tre co-creatori della PNL alle origini della stessa, essenzialmente dal 1971 a circa gli inizi del 1977.

Molto complesso farlo, dato che i ruoli tra i tre, come Frank evidenzia, cambiavano spesso in modo dinamico: i tre infatti condividevano tra di loro le proprie esperienze ed abilità e ciò consentiva a ciascuno di loro di acquisire quelle meno sviluppate dagli altri, in un produttivo e continuo scambio “sul campo”.

All’inizio (metà – fine 1971) erano in due, Frank Pucelik e Richard Bandler.  Pucelik e Bandler tenevano assieme dei gruppi di Gestalt presso l’Università della California Santa Cruz (UCSC) – Kresge College, dove Frank era allora studente.

Dopo alcuni mesi che Pucelik e Bandler collaboravano, facendo assieme due o tre sessioni di formazione a settimana, Bandler invitò ai gruppi che loro conducevano un nuovo professore di linguistica, John Grinder, per aiutarli a fare meglio quello che facevano (o, secondo Grinder, per imparare a trasferire a terzi quello che facevano).

La nascita di Meta / PNL

Grinder presenziò a tre o quattro sessioni osservando Pucelik e Bandler lavorare mentre conducevano gruppi di Gestalt. Successivamente poneva delle domande a Pucelik e Bandler per meglio comprendere gli schemi linguistici e gli altri schemi che aveva identificato attraverso l’attenta osservazione. In quel momento i tre si accorsero che stavano facendo qualcosa di veramente speciale.

Per Frank Pucelik era durante queste due o tre sessioni formative di gruppo con la Gestalt che era nata la PNL (all’epoca chiamata Meta, nome che tra l’altro meglio rispecchiava la natura di meta-disciplina della PNL, cioè di una disciplina che ha sviluppato dei metodi per studiare altre discipline).

Bandler, Grinder e Pucelik trascorsero assieme all’incirca i successivi 6 anni. Interagirono assieme per svariati mesi da soli, successivamente si aggiunsero a questo speciale gruppo altri membri.

La “prima generazione” della PNL

“Durante le classi all’Università di John [Grinder] e duranti le classi di formazione Gestalt di Richard [Bandler] e mie [Frank Pucelik], abbiamo trovato persone che ci piacevano e/o persone che volevano unirsi al “gruppo di studio” che avevamo formato […] Secondo me [Frank Pucelik] questo gruppo di persone furono la “prima generazione” di persone della PNL. In questo gruppo c’erano Joyce Michaelson, Revelyan Houck, Marilyn Moskowitz, Jeff Paris, Lisa Chiara, Ilene McCloud, Ken Block, Terry Rooney, Jody Bruce, Bill Polansky, Devra Canter, ed ancora una persona  che ha scelto di restare anonima. […]” tratto da Origins Of NLP, edited by John Grinder & Frank Pucelik, 2013, Crown House Publishing UK, traduzione di Andrea Frausin. La prima generazione collaborò dal 1971 al 1973.

La “seconda generazione”  della PNL

La seconda generazione (inizi 1973- metà 1974) era composta da: Michael Patton, Peter Gaarn, Gary Merrill, David Wick, Devra Canter, Jody Bruce, Joyce Michealson, Marilyn Mokovitwz, Ken Block, Terry Rooney, Patrick Rooney, Lisa Chiara, Trevelyan Houck (fonte Origins of NLP pag. 269-270)

La “terza generazione” della PNL

La terza generazione (tardo 1974 fino metà 1977) era composta da: Steve Gilligan, Judy DeLzier, Robert Dilts, Leslie Cameron, David Gordon, Byron Lewis, Jim Eicher, Paul Carter, Terry McClendon, Jody Bruce, Ken Block, Marilyn Moskowitz, Gary Merrill, Devra Canter, Terry Rooney, Joyce Michaelson, Trevelyan Houck (fonte Origins of NLP pag. 270).

Ruoli e contributi alle origini della PNL (continua)

All’inizio dunque erano Frank Pucelik e Richard Bandler, poi si aggiunse John Grinder. Successivamente le cose cambiarono e Frank Pucelik assunse un ruolo fondamentale: era l’unico dei tre ad essere presente costantemente nei gruppi di pratica e sperimentazione e nel gruppo ristretto Bandler-Grinder-Pucelik.

Ecco il video, sottotitolato in italiano, per maggiori informazioni su ruoli e contributi dei tre co-fondatori alle origini della PNL, direttamente dalla bocca del suo co-fondatore Frank Pucelik:

Come formarsi in Italia con Frank Pucelik

Diventa un trainer in Programmazione Neuro Linguistica (PNL) certificato con il suo co-fondatore Frank Pucelik e con Andrea Frausin, per la prima volta in Italia

Original NLP International Trainers Training

 

Articoli che ti possono interessare

La vera nascita della PNL 

La vera nascita della PNL

 

Co-fondatori PNL: Frank Pucelik, come mai è così poco conosciuto ai più?

Co-fondatori PNL: Frank Pucelik, come mai è così poco conosciuto ai più?

 

Frank Pucelik, oltre 30 anni di silenzio

Frank Pucelik, oltre 30 anni di silenzio

 

Frank Pucelik: le peculiarità del suo approccio alla PNL

Frank Pucelik: le peculiarità del suo approccio alla PNL

 

 

La dedica a Bandler di Grinder e Pucelik

Grinder e Pucelik dedicano il libro Origins of NLP a Richard Bandler

Ci ha fatto molto piacere leggere nel libro Origins of NLP, edited by John Grinder & Frank Pucelik, Crown House Publishing, 2013, la cui lettura suggeriamo vivamente a chi si interessi di Programmazione Neuro Linguistica, la dedica dei due co-fondatori della PNL Grinder e Pucelik al terzo co-fondatore, che ha deciso di non partecipare alla scrittura del libro, Richard Bandler.

La tua voce non è qui, solo l’eco. La tua intelligenza, il tuo essere senza paura, e la tua presenza appaiono in molte delle narrazioni. Abbiamo formato una squadra noi tre [Bandler, Grinder e Pucelik], poi due di noi [Bandler e Grinder], e contro ogni previsione, abbiamo avuto successo nel creare qualcosa di distintivo e radicale e l’abbiamo liberato nel mondo.

E’ stata una grande avventura

John Grinder

Frank Pucelik

[traduzione a cura di Andrea Frausin; le note in parentesi sono dello stesso Andrea Frausin]

La vera nascita della PNL

Siamo agli inizi degli anni ’70 presso l’Università di Santa Cruz in California, una delle università americane all’epoca più ambite, dove si incontrano il reduce dal Vietnam e studente presso la stessa Università Frank Pucelik e un frequentatore degli ambienti universitari (sebbene ancora non iscritto) Richard Bandler.

Entrambi conducevano gruppi di terapia della Gestalt e, per risparmiare dei soldi, decidono di condurre insieme i gruppi di terapia.

Dopo qualche tempo, Bandler decide di invitare un giovane e promettente professore di linguistica, in precedenza capitano dei marines di stanza in Europa in operazioni di controspionaggio durante la guerra fredda, il dr. John Grinder.

I tre iniziano a cooperare assieme e, con la collaborazione di un ristretto gruppo di persone, prevalentemente studenti dell’Università di Santa Cruz, creano, attraverso un metodo chiamato modellamento PNL, un insieme di modelli che sarebbero poi diventati la Programmazione Neuro Linguistica.

I tre co-fondatori della PNL

I tre collaboreranno assieme per circa 6 anni, con gruppi via via diversi che contribuivano alla fase di test dei pattern (schemi) sviluppati in migliaia di ore di intensa attività. Nota che i nomi più noti oggi della PNL sono quelli degli appartenenti alla cosiddetta “terza generazione”, cioè hanno collaborato allo sviluppo della PNL dal tardo ’74 fino a circa la metà del ’77.

Frank partecipava sia alle riunioni con Bandler e Grinder sia a tutte le sperimentazioni nei gruppi di pratica che si sono susseguiti negli anni fino a quando ha deciso di lasciare Santa Cruz.

Ma come mai la figura di Frank Pucelik, il terzo co-fondatore della PNL come riconosciuto dallo stesso John Grinder, è così sconosciuto ai più e non compare nelle varie storie sulle origini della PNL che si trovano in giro nei libri e nei seminari?

Lo scopriremo nel prossimo contributo.

 

Come formarti con Frank Pucelik

Diventa un trainer in Programmazione Neuro Linguistica (PNL) con il suo co-fondatore Frank Pucelik e con Andrea Frausin, per la prima volta in Italia

Original NLP International Trainers Training

 

Prossimo articolo

Co-fondatori PNL: Frank Pucelik, come mai è così poco conosciuto?

 

Articolo che può interessarti

Le vere origini della PNL di Andrea Frausin

 

La testimonianza di Sylvia, corsista di PNL Originale

Ecco che cosa scrive Sylvia, una dei partecipanti ai nostri corsi, riguardo alla sua esperienza.
La PNL ha cambiato in meglio la sua vita e ci ha voluto ringraziare con queste parole.

 

Continua a leggere La testimonianza di Sylvia, corsista di PNL Originale

Cos’è la PNL: alcune definizioni

Che cosa è la PNL? Che scopi vuole raggiungere? Perchè le persone la imparano e la praticano? In questo articolo rispondiamo a queste domande. Utile in particolare per chi sta per iniziare o ha iniziato da poco il suo percorso nel mondo PNL, ma anche gli altri possono imparare qualcosa di nuovo.

Continua a leggere Cos’è la PNL: alcune definizioni

Il Terzo Modello della PNL: il Milton Model

{reg}Quarta parte della storia della PNL: l’illuminante incontro con Milton Erickson e cosa è nato dallo studio di questo incredibile personaggio.{/reg}

{pub}Quarta parte della storia della PNL: l’illuminante incontro con Milton Erickson e cosa è nato dallo studio di questo incredibile personaggio.{/pub}

Continua a leggere Il Terzo Modello della PNL: il Milton Model

Il Secondo Modello della PNL: sistemi rappresentazionali

{reg}Terza parte della storia della PNL: lo sviluppo di un nuovo schema, nato in maniera molto casuale.{/reg}

{pub}Terza parte della storia della PNL: lo sviluppo di un nuovo schema, nato in maniera molto casuale.{/pub}

Continua a leggere Il Secondo Modello della PNL: sistemi rappresentazionali

Storia della PNL: la Prima Collaborazione

{reg}Seconda parte della storia della PNL: l’inizio della collaborazione tra Bandler e Grinder e i loro primi esperimenti.  {/reg}

{pub}Seconda parte della storia della PNL: l’inizio della collaborazione tra Bandler e Grinder e i loro primi esperimenti. {/pub}

 

Continua a leggere Storia della PNL: la Prima Collaborazione